Ragioni del Titolo

Il tempio dell’incoronata a Capodimonte sorse e fu realizzato per la felice intuizione e la fervida operosità di una pia religiosa, la Serva di Dio Suor Maria di Gesù Landi, e per la munifica disponibilità della nobiltà napoletana e di alcuni prelati nei quali la pia religiosa seppe trasfondere i carismi della sua appassionata devozione alla SS Vergine Madre del Buon Consiglio, e trasferire l’idea della costruzione di un tempio che fosse monumento ai posteri di siffatta devozione, e li incoraggiasse a proseguirla.

 

Ma l’intenzione di Maria Landi non era quella di limitare cotale devozione a pochi fedeli, bensì quella di allargarla alla chiesa universale; per cui, alla tradizionale invocazione aggiunse quella di Regina della Chiesa Cattolica.

 

L’aggettivo “Incoronata” fu aggiunto il 6 gennaio 1912, festività della Epifania del Signore, quando l’immagine della Madonna tanto venerata venne impreziosita delle corone di oro, con decreto papale di S. Pio X.

 

Nel 1987, dal Cardinale Corrado Ursi fu ulteriormente ampliato con l’aggiunta di 'Madre dell’Unità della Chiesa'.